Fatti ispirare dai nostri racconti di viaggio!

Cerca per Destinazione (Stato, Regione o nome Località).

Sicilia, Favignana: 5 motivi per amarla

La più grande delle Isole Egadi con la sua caratteristica forma di farfalla è talmente bella che si potrebbe rimanere un mese per scoprirla e assaporarla tutta, con calma, a ritmi lenti. 

Si gira in bicicletta o in motorino, per perdersi nella sua parte più selvaggia. Si compra il pesce appena pescato al porto, si assaggiano le gustose specialità della tradizione locale, ci si lascia sorprendere dall'azzurro intenso del mare tra le sue calette.

Ma per la maggioranza dei turisti, ahimè il tempo stringe, e sarebbe bello avere a disposizione un mese intero .... tuttavia rimaniamo con i piedi per terra e vi segnaliamo 5 ottime ragioni per cui vale la pena scelgiere FAVIGNANA per le proprio vacanze!

 

I nostri amici Stefano, Francesca e Beatrice, appena rientrati da Favignana, ci inviano le loro foto più belle che ci parlano di tutto questo, e anche di più! Una vacanza da provare, almeno una volta nella vita!

 

 

1) IL MARE DA SOGNO

Baie, spiagge sabbiose o di ciottoli oppure calette...di tutto un pò per accontentare tutti! Il comune denominatore però è il mare di un azzurro con la A maiuscola. E tutto intorno, prepotente, la natura. Lido Burrone e Cala Azzurra sono le più grandi spiagge, la prima è una delle poche attrezzate sull'isola. La famosa Cala Rossa, tra le sue cave di pietra, è celebre per la straordinaria varietà dei colori dell'acqua: un luogo particolare e di un'unicità da lasciare senza fiato. Vicino al centro di Favignana e allo stabilimento Florio, si trova Praia, un'altra spiaggia sabbiosa. Vi segnaliamo anche le calette i Calamoni,e per un tuffo vertiginoso a Bue Marino, Scalo Cavallo

Un Plus non da poco è che tutte le spiagge sono pubbliche, quindi a costo zero. L'isola è di dimensioni moderate, ed è generalmente abbastanza ventosa: in caso di vento in un versante, potete quindi scegliere di spostarvi sul lato opposto, dove troverete mare calmo. 

 

2) LA TONNARA 

Riaperta da pochi anni, dopo un'importante ristrutturazione, è ora possibile visitarla con guida, cosa che consigliamo fortemente. Un concentrato di storia, la storia di Favignana! Vi lascerà senza fiato per la sua bellezza architettonica che non ci si aspetta. Si tratta di una cattedrale del tonno con volte in pietra calcarea che porta con sè la storia di Ignazio Florio, un imprenditore della Bella Epoque al quale la Sicilia deve tanto.

Le guide in loco sapranno affascinarvi con la storia di questo gentiluomo, prima invidiato dal mondo intero e poi miseramente caduto in disgrazia. All’interno della Tonnara è nato un vero e proprio museo interattivo e si possono ancora oggi trovare le barche per la mattanza, le scatole in latta originali e tanti altri reperti davvero interessanti.

 

3) UN GIRO IN BARCA CON SOSTA A MARETTIMO

Obbligatorio a Favignana un giro dell’isola in barca per lasciarsi ipnotizzare dalle mille tonalità di azzurro. Assolutamente da non perdere la visita in barca a Marettimo, la più occidentale e selvaggia delle Isole Egadi. Un'isola con spiagge irraggiungibili da terra, dove il mare è subito molto profondo e soggetto a forti correnti. Marettimo è un gioiello incontaminato, con circa 400 grotte emerse e sommerse.

DA NON PERDERE: la Grotta del Tuono, la Grotta del Cammello e la Grotta del Presepe, un tripudio di stalattiti e stalagmiti.

 

4) IL CIBO TRADIZIONALE

Non basta qualche riga per descrivere questo capitolo che sarebbe infinito. Che dire? Il palato sarà ampiamente soddisfatto a Favignana. Citiamo qualche piatto da provare assolutamente nei tanti ristorantini presenti sull'Isola.

Le Busiate: una pasta lunga dalla forma attorcigliata, che può essere condita con una vasta gamma di condimenti. Alcuni esempi da far venire l'acquolina in bocca? Pomodoro fresco locale, sarde e finocchietto, zucchine gamberi e pistacchio. Da provare!

Il Pane Cunzatu: pane di grano duro con olio extra vergine d’oliva, aromi e profumi locali, pomodorino in pezzetti, sarda salata, formaggio locale e aglio. Questa la più celebre versione, potete gustarne tante altre una volta sull'Isola.

Le Cassatelle o cassatede, un dolce di pasticceria ovviamente a base di ricotta di pecora.  Sono ravioloni fritti fragranti ripieni di ricotta zuccherata; le trovate praticamente ovunque, da assaggiare appena fritte e bollenti! Si uniscono alla tradizione pasticcera siciliana, che anche qui a Favignana ha la sua massima espressione anche con granite e cannoli ...per veri golosi! 

 

5) IL TRAMONTO DAL CASTELLO 

Osservare il tramonto dal punto più alto di Favignana, il Castello di S.Caterina, per godersi una magnifica vista sull’intero arcipelago delle Egadi e aspettare il tramonto assaporando in pieno tutta l'atmosfera. Oggi il castello appare profondamente segnato  dal tempo e mostra lo stato d’abbandono in cui si trova ormai da parecchi anni. Ma la vista che si può ammirare dalla parte superiore del castello è spettacolare.

Si può arrivare al castello grazie alla strada che percorre gran parte del colle di S: Caterina con vari mezzi (auto, scooter, biciclette e a piedi per i più avventurosi); la strada percorribile con i mezzi arriva a circa metà strada, dopo di che si giunge al castello a piedi percorrendo un sentiero a gradoni. Ma la vista che si gode da lì....vale veramente la pena!!!