Una anteprima di Expo Dubai 2021 | Viaggi Manuzzi

Tu sei qui

Una anteprima di Expo Dubai 2021

  • 26.03.2021
  • Scritto da:
    Ritratto di silviaamadori
    Silvia
L'Expo scalda i motori ed apre le porte ai primi visitatori

EXPO 2020 DUBAI è l'esposizione universale che avrebbe dovuto svolgersi a DUBAI fra il 1° ottobre 2020 e il 31 marzo 2021 e che avrebbe previsto un flusso stimato di 25 milioni di visitatori.

Chiaramente a causa della pandemia di Covid-19 l'evento è stato posticipato di un anno: verrà inaugurata ufficialmente il 1º ottobre 2021.

 

Il tema previsto per l'Esposizione è Connecting Minds, Creating the Future (collegare le menti, creare il futuro) quindi spazio per i progetti innovativi e futuribili da tutto il mondo. 

 

In questi giorni di marzo 2021 EXPO DUBAI offre una emozionante anteprima dando la possibilità di visitare il padiglione 'TERRA' tutto dedicato alla sostenibilità ambientale, scaldando così i motori in attesa dell'apertura ufficiale del 1° ottobre 2021.

 

Il progetto di questo Expo è grandioso: il centro del sito è la piazza Al Wasl, antico nome di Dubai, il cui significato è "la connessione". Da qui partono, come tre grandi petali, le tre aree tematiche della manifestazione: Opportunità,  Mobilità e Sostenibilità, che è l'unico al momento aperto ai visitatori. 

In mezzo ai petali sorgeranno tre tra le più importanti strutture dell'esposizione: il Padiglione di Benvenuto, il Padiglione dell'Innovazione e il Padiglione degli Emirati Arabi Uniti, mentre all'esterno dei tre petali ci saranno i padiglioni nazionali, come da tradizione di tutte le Expo. Tutti i viali attorno alle aree tematiche e la stessa piazza centrale saranno tappezzati di tende ricoperte da materiale fotovoltaico che garantirà il 50% dell'energia necessaria a tutto il sito.

 

L'EXPO avrà strutture architettoniche enormi, come la cupola Al Wasl, fatta di enormi tubi circolari e alta 67 metri (che in effetti per Dubai sono una altezza di base) 

Ecco i primi segreti dei padiglioni, ognuno avrà delle caratteristiche uniche e grandiose del paese di cui parla. Il padiglione degli Emirati Arabi avrà la forma del volo di un falco, quello della Finlandia di una tenda di neve, quello del Canada sarà tutto di legno, quello del Giappone di un enorme origami.

Quello dell'Italia renderà omaggio agli esploratori con grandi gusci a rappresentare gli scafi delle navi che hanno da sempre collegato il nostro paese con il Mediterraneo e il resto del mondo. Il progetto è realizzato con la plastica raccolta negli oceani, bucce di arancia e fondi di caffè, completamente ecosostenibile! 

 

La visita del padiglione della Sostenibilità, l'unico al momento accessibileoffre una immersione in un percorso di consapevolezza delle risorse ambientali: il visitatore si addentra prima fra le radici degli alberi per capire l'importanza del suolo e della sua conservazione, fino al profondo oceano così fondamentale e delicato. Ci sono tante esperienze multisensoriali che stimolano la riflessione sulla complessità dell'interconnessione di ogni ambiente naturale e sulla portata pesantissima su questi nell'era dell'antopocene, quella che stiamo vivendo, in cui le scelte dell'umanità decidono la sorte anche di tutta la natura. 

 

Per tutte le persone curiose come lo sono di soliti i viaggiatori questa è una esperienza assolutamente da non perdere!