Portogallo: mini tour in famiglia | Viaggi Manuzzi

Tu sei qui

Portogallo: mini tour in famiglia

Francesca, Emanuel e la figlia Sveva hanno scelto un mini tour fly & drive in autonomia, per godersi il meglio del Portogallo...piacevolmente "in famiglia".
Ho sempre pensato che i termini "viaggio" e "vacanza" debbano essere associati a molti giorni e a molte ore di volo ma con il Portogallo mi sono dovuta davvero ricredere: felici di aver visto davvero una grande varietà di paesaggi in 5 giorni!
Francesca Caldari

Ho sempre pensato che i termini "viaggio" "vacanza" debbano essere associati a molti giorni e a molte ore di volo ma in questa occasione mi sono dovuta davvero ricredere.

Con poche ore di volo, pochi km percorsi in macchina e pochi giorni a disposizione siamo davvero riusciti a vedere molte cose e a soddisfare le esigenze mie, di mio marito e di mia figlia di quasi 6 anni.

Partiti con un volo della Tap alle ore 20,:30 da Bologna siamo arrivati con neanche 3 ore di volo a Lisbona e con una decina di minuti di taxi all’Hotel Bessa. Lo consiglio, avevamo una junior suite, davvero grande, nuovissima, di design. L’area colazione carina ed è piacevole svegliarsi alla mattina e trovare grande qualità delle cose esposte e varietà. Davvero un’ottima colazione! La struttura è comoda per muoversi a piedi o in metro. Inoltre dispone di una piccola piscina dove dopo una lunga giornata esposti alle possibili intemperie di gennaio è piacevole rifugiarsi.

Il primo giorno abbiamo visitato lOceanario, per chi ha bambini e in caso di mal tempo è straconsigliato.

Il secondo giorno Belem con la sua torre e il monastero di Jeronimos e al pomeriggio con l’elevador di Santa Justa siamo andati a vedere Lisbona dall’alto, ne vale la pena, vento permettendo. Alla sera è bello perdersi tra le stradine di Bairro Alto e cercare i migliori ristoranti recensiti e quelli con gli azulejos più belli che fanno da sfondo.

La cucina locale offre ottime tapas con sardine, ottimo baccalà e ottimi pasteis, dolcetti ripieni di crema, magnifici se gustati appena sfornati.

Il terzo giorno con la macchina ci siamo spinti fino a Sintra dove l’architettura ricorda una fiaba; qui visitare il Palacio Nacional da Pena è imprescindibile. Piacerà sia ai grandi e ai bambini, ma bisogna camminare per arrivarci. Vale la pena gironzolare per Sintra e degustare alcuni liquori locali.

Alla sera avevamo la prenotazione a Cascais al Marthinal Family Hotel; struttura di design, molto moderna, con spa e piscina. Appeni arrivati mia figlia è stata accolta con alcuni omaggi riservati ai piccoli ospiti.

La stanza era grande e molto bella, nuovissima, con balcone. Per cena abbiamo approfittato del ristorante interno, servizio eccellente e menù ad hoc per i bambini.

Il quarto giorno siamo andati alla scoperta di Cabo de Roca, lascia davvero senza fiato. E’ meraviglioso camminare sulle spiagge assaporando la calma e il fragore delle onde oceaniche.

Numerosi i ristoranti sulla costa con una suggestiva vista oceano. Si può gustare un pranzo con aragosta a prezzo contenuto. A Cascais è bisogna vedere Boca de Inferno, le scogliere sono davvero magnifiche.

Il giorno dopo ci attendeva purtroppo in tarda mattinata il nostro volo di rientro, ma eravamo felici di aver visto davvero una grande varietà di paesaggi!

Altri diari di viaggio

Bali, avventure tra le isole Gili e la selvaggia Nusa Penida (Parte 2)

Asia
Bali
Indonesia
Chiara
Durante un viaggio a Bali vale la pena esplorare anche alcune delle isole circostanti, in particolare l’arcipelago delle Gili e l’impervia Nusa Penida, capaci di aggiungere un pizzico di avventura al volto più culturale e mistico dell’isola degli Dei.

Bali, l'isola degli Dei e dei mille templi (Parte 1)

Asia
Bali
Indonesia
Chiara
Tra le migliaia di isole dell'Indonesia ce n'è una che riunisce paesaggi naturali mozzafiato e cultura locale. Tra verdi risaie, templi buddhisti, cascate, surf e immersioni, Bali è una delle perle asiatiche da non perdere.